Chi Siamo

Fortemente convinte che le esperienze all’aria aperta siano ciò di cui i bambini dai 3 ai 6 anni hanno più bisogno, ci impegniamo a offrire loro ogni giorno un ambiente sereno e sicuro, in cui sentirsi liberi. Ci ispiriamo a teorie pedagogiche di Friedrich Fröbel, Maria Montessori, Mauricio e Rebeca Wild, Rudolph Steiner. Siamo in continua formazione e siamo supportate da un progetto pedagogico e educativo redatto dal pedagogista Davide Fattori, che fa capo al progetto “educare nel bosco” della Coop Canale Scuola, maestro Orso della scuola nel bosco di Verona.

Maddalena e Sebastiano

Maddalena Scalabrin

Dott. Arch. del Paesaggio laureata a Venezia (2008) e a Firenze (2011), fondatrice dell’asilo nel bosco. Mamma di due bambini, ambientalista e sostenitrice della decrescita, si occupa di educazione ambientale per i bambini da quando ha iniziato la sua attività da paesaggista. Il suo amore verso la natura (e gli alberi in particolare, è infatti diplomata tree-climber) le ha permesso di realizzare diversi progetti ambientali in Italia, sempre collegati a un progetto educativo ai bambini delle scuole limitrofe. Ha partecipato a un progetto ambientale in Kenya rivolto ai bambini orfani di AIDS: Nyumbani. Da quando è diventata mamma si è approcciata nel modo (per lei) più sostenibile a questo nuovo ruolo. Volendo passare a suo figlio la passione per la natura, le attività all’aperto e il rispetto per l’ambiente si è interessata in prima persona alla pedagogia all’aperto del Nord Europa. Si è formata in educazione all’aperto con l’Associazione Bambini e Natura, con Pedagogia del bosco, con la L’asilo nel Bosco di Ostia antica, con Canale Scuola Coop., il Comune di Bologna, Eta Beta Coop. e Salvamento Academy. Ha fatto esperienza in diversi asili nel bosco italiani e prima di aprire ha visitato le forest schools in Canada.

E’ inoltre istruttrice di yoga in età evolutiva , abilitata tree climber da Tree Climbing Italia e operatore emergenze pediatriche. Ha seguito e continua a seguire le formazioni di Emily Mignanelli e di Selima Negro, con le quali è in costante aggiornamento.

Insieme all’equipe di Educare nel bosco ha seguito una formazione sperimentale con Giovanna Ghezzi sul pre-natale e memorie della nascita rivolto a educatori e educatrici della provincia di Bologna.

E’ promotrice dell’OEBO, la rete di outdoor education Bologna, nata nel 2021.

Erica e Irene

Erica Vignolo

Mamma di Ettore e Irene, grafica, cuoca, animalista e fondatrice della scuola nel bosco di Pianoro. Quando diventa mamma cerca un metodo educativo che rispetti l’individualità dei bambini, i loro tempi e le loro predisposizioni. Trova nella pedagogia del bosco esattamente quello che vuole per i suoi figli e quelli degli altri. Si appassiona al tema e segue i corsi formativi che la fanno diventare accompagnatrice professionista. Con la coop. Eta Beta ha approfondito l’uso e il significato educativo dei materiali naturali. Si è formata in outdoor education con l’Associazione Manes e L’Emilio di Ostia Antica, con Bambini e Natura, l’asilo nel bosco di Verona, Estella Guerrera arte terapeuta ed è operatore emergenze pediatriche. E’ in continua formazione presso realtà educative alternative già avviate.

Insieme all’equipe di Educare nel bosco ha seguito una formazione sperimentale con Giovanna Ghezzi sul pre-natale e memorie della nascita rivolto a educatori e educatrici della provincia di Bologna.

 

Camilla Rizzo

Laureata in Scienze della Società e del Servizio Sociale all’università Cà Foscari di Venezia. Interessata da sempre alla valorizzazione delle risorse sociali legate al mutuo-aiuto, a supporto di un coinvolgimento delle diverse fasce d’età e culture, in modo che possa prodursi una socialità propositiva legata al territorio. Appassionata di danza ed espressione corporea, ha frequentato per anni corsi di danza classica, moderna arricchendosi poi con corsi di Clown-Terapia e Piccolo Circo, Comunicazione Verbale e Non Verbale nell’intervento sociale, Teatro dell’Oppresso. Nel veneziano ha iniziato a sperimentare, con progetti sociali “nati dal basso” (collettivo) e poi la collaborazione con la Municipalità e Legambiente, l’attività di educare “fuori dall’aula”. Con suo figlio e alcuni bimbi ha sperimentato delle prime attività in natura presso un’azienda agricola biologica del territorio che l’hanno portata, da ottobre 2018, a collaborare con Erica e Maddalena, divenendo “maestra Ghianda”. È in formazione continua sui temi dell’outdoor education, l’educazione esperienzale e l’educazione emozionale presso l’Asilo nel Bosco di Ostia antica, Canalescuola e altre realtà che propongono formazione di qualità in tali ambiti. Segue il corso per diventare operatrice emergenze pediatriche.

Mattia Rizzo

diplomato come Tecnico Turistico, ha sviluppato in questo percorso e poi mantenuto viva la conoscenza delle lingue inglese e spagnola. Cuoco e co-gestore per 15 anni di un’antica Osteria immersa nella campagna veneziana. Amante degli animali. Appassionato di narrazione, libri, giochi di società e musica dal mondo. Si è avvicinato al ruolo di accompagnatore in natura con Legambiente. Quest’esperienza apre un canale d’interesse rispetto al collegamento tra la conoscenza del territorio, della natura e il viverla come esperienza educativa. Ispirato e appassionato dall’educazione dei bambini si immerge nella pedagogia outdoor e decide di svolgere alcuni tirocini. Inizia a formarsi in outdoor education con Canalescuola e l’associazione MaterFemina. Rimane in continua formazione sui temi affini alla pedagogia libertaria e del bosco.

Clementina Petrecca

ho le mie radici nei boschi dell’Appennino molisano, dove ha trascorso un’infanzia selvatica, fatta del contatto con la terra, i suoi odori, le sue tradizioni. Trascorro gli anni della formazione universitaria a Bologna, arricchendomi di numerose esperienze di viaggio, volontariato, attivismo, progetti artistici. Vivendo tra Italia e Francia e viaggiando a lungo, mi laureo in Relazioni Internazionali presso l’Alma Mater Studiorum Università di Bologna e Sciences-Po Rennes. Mantengo sempre viva la passione per la natura, gli animali, l’arte, la ricerca sociale, la sostenibilità ambientale e alimentare. Ho sempre ricercato un filo che unisse i miei studi storici e sociologici, la passione per le pratiche corporee, la natura e il cambiamento sociale: la chiave di volta è stata, per me, l’ Educazione. Incontro il progetto Educare Nel Bosco, con cui collaboro attivamente dal 2016. Mi appassiono, così, alla Pedagogia del Bosco e al mondo dell’outdoor education, cominciando a collaborare con diverse realtà ed enti di formazione, approfondendo gli studi e formandomi sui temi dell’educazione all’aperto,esperienziale, emozionale. Faccio, inoltre, parte del team di progettazione della sperimentazione della scuola primaria Creativity Garden di Canalescuola. Parallelamente, resto sempre attiva in progetti artistici e musicali nella città di Bologna.